Agricoltura Operai Sondrio: firmato il rinnovo del CIPL



Sottoscritto il 12/4/2021, tra la FEDERAZIONE PROVINCIALE COLDIRETTI Sondrio, la CIA Sondrio, la CONFAGRICOLTURA Sondrio e FAI-CISL, FLAI-CGIL UILA-UIL Sondrio, l’accordo per il rinnovo del CIPL degli operai agricoli e florovivaisti della Provincia di Sondrio


Il presente verbale di accordo decorre dall’1/1/2020 e scadrà il 31/12/2023.

Aumenti retributivi
Ai lavoratori agricoli è riconosciuto un aumento pari al 1,8% a partire dall’1/1/2021.
Pertanto, le retribuzioni saranno le seguenti:


Retribuzioni mensili salari operai agricoli a tempo indeterminato tabelle OTI dall’1/1/2021





















Qualifiche

Salario contrattuale

1.a AREA

 

livello “a” ex super specializzati 1692,38
livello “b” ex specializzati 1599,33

2.a AREA

 

livello “c” ex qualificati super 1543,83
livello “d” ex qualificati 1457,36

3.a AREA

 

livello “e” ex comuni 1326,80


Retribuzioni orarie salari operai agricoli a tempo determinato OTD dall’1/1/2021




































Qualifiche

Salario contrattuale

3° elemento (0,3044)

Totale retribuzione oraria lorda

TFR (0,0863)

1.a AREA

 

 

 

 

livello “a” ex super specializzati 10,01415726 2,994403 12,83 0,848939
livello “b” ex specializzati 9,46351124 2,829756 12,13 0,80226

2.a AREA

 

 

 

 

livello “c” ex qualificati super 9,13506372 2,731546 11,71 0,774417
livello “d” ex qualificati 8,62341692 2,578553 11,05 0,731042

3.a AREA

 

 

 

 

livello “e” ex comuni 7,85090762 2,3/17561 10,06 0,665554









Grandi Campagne dall’1/1/2021

1° livello 10,92
2° livello 9,82


Rapporto di lavoro a tempo parziale
È prevista per le lavoratrici madri o per i lavoratori padri con figli conviventi di età pari o inferiore ai 12 anni o con conviventi portatori di handicap, la facoltà di trasformare il rapporto di lavoro da tempo pieno a part time, con facoltà della lavoratrice o del lavoratore di ripristinare il rapporto a tempo pieno, previo accordo tra le parti.

Permessi per lutto
È previsto il diritto del lavoratore agricolo ad un permesso retribuito di giorni tre in caso di decesso di parenti di primo grado e secondo grado e di affini di primo e secondo grado oltre che nei casi previsti dalla legge. Tale permesso non è conteggiabile nelle ferie.

Permessi per visite mediche
È riconosciuto al lavoratore o la lavoratrice (sia a tempo indeterminato sia a tempo determinato) il diritto a un permesso retribuito all’anno di 4 ore per poter effettuare visite mediche.

Assistenza ed integrazione di malattia e infortunio
In caso di malattia o di infortunio sul lavoro EBAS assicura agli operai e operaie agricoli e florovivaisti delle aziende associate una integrazione sulle indennità erogate dagli Istituti Assicurativi (INPS o INAIL). Tale indennità è stata modificata nel seguente modo:

Malattia
Per i lavoratori e le lavoratrici operanti in aziende associate a EBAS è prevista un’integrazione retributiva in aggiunta a quanto già corrisposto da Inps, utile al raggiungimento del 100% della retribuzione tabellare prevista per la qualifica del lavoratore o lavoratrice. Per gli operai a tempo indeterminato (OTI) verrà garantita l’integrazione fino ad un massimo di 180 giornate. Per gli operai a tempo determinato (OTD) verrà garantita l’integrazione fino al termine del contratto, fermo restando il riconoscimento da parte dell’INPS.
I primi 3 giorni di carenza sono a carico di EBAS che riconosce la seguente indennità forfettaria in base alla qualifica del lavoratore o lavoratrice sia per OTI – Operai Tempo Indeterminato sia per OTD – Operai Tempo Determinato. L’indennità verrà erogata solamente a coloro che hanno lavorato almeno 51 giornate in agricoltura nell’anno precedente e l’azienda dovrà essere in regola con la contribuzione all’Ente Bilaterale.


















CARENZA PER MALATTIA 2021

1.a AREA Liv. “A” (ex Super Specializzati) 138,00 € – (€ 46 a giornata)
1.a AREA Liv. “B” (ex Specializzati) 132,00 € – (€ 44 a giornata)
2.a AREA Liv. “C” (ex Qualificati Super) 126,00 € – (€ 42 a giornata)
2.a AREA Liv. “D” (ex Qualificati) 120,00 € – (€ 40 a giornata)
3.a AREA Liv. “E” (ex Comuni) 114,00 € – (€ 38 a giornata)


Infortunio
Per i lavoratori e le lavoratrici operanti in aziende associate a EBAS è prevista un’integrazione pari al 100% della retribuzione tabellare prevista per la qualifica del lavoratore o della lavoratrice.
A tutti gli operai sia a tempo indeterminato (OTI) che a termine (OTD), verrà garantita l’integrazione, per tutto il periodo di assenza dal lavoro, previo riconoscimento dell’indennità da parte dell’INAIL.
Il pagamento del giorno dell’infortunio è a carico del datore di lavoro, i tre giorni successivi (carenza) sono a carico di EBAS, nella misura sotto specificata:


















CARENZA PER MALATTIA 2021

1.a AREA Liv. “A” (ex Super Specializzati) 186,00 € – (€ 62 a giornata)
1.a AREA Liv. “B” (ex Specializzati) 174,00 € – (€ 58 a giornata)
2.a AREA Liv. “C” (ex Qualificati Super) 168,00 € – (€ 56 a giornata)
2.a AREA Liv. “D” (ex Qualificati) 162,00 € – (€ 54 a giornata)
3.a AREA Liv. “E” (ex Comuni) 147,00 € – (€ 40 a giornata)


Welfare
Per i lavoratori e le lavoratrici operanti in aziende associate a EBAS sono previste le seguenti prestazioni straordinarie aggiuntive a quelle già precedentemente previste:

PRESTAZIONI SANITARIE
Rimborso per prevenzione odontoiatrica (pulizia dentale)
Il rimborso spetta al solo per il/la dipendente agricolo/a che ha sostenuto spese odontoiatriche per pulizia dentale:
– OTD 51 gg € 25
– OTD 151 gg e OTI € 50

PRESTAZIONI SOCIALI
Bonus asilo nido (con Isee non superiore a € 25.000)
– OTD 51 gg € 200 lordi
– OTD 151 gg e OTI € 400 lordi
Bonus scuola materna (con Isee non superiore a € 25.000)
– OTD 51 gg € 100 lordi
– OTD 151 gg e OTI € 200 lordi

WELFARE INTEGRATIVO
Sostegno al reddito per licenziamento per operai OTI
– Indennità di € 300 una tantum per licenziamento operai a tempo indeterminato, previa presentazione DMAG, lettera di licenziamento e certificazione del centro dell’impiego. Il dipendente deve non aver trovato altra occupazione per 45 giorni successivi alla data del licenziamento e deve aver lavorato in agricoltura almeno 151 gg nell’anno precedente.
– Integrazione maternità obbligatoria per operai OTD
– Integrazione fino al 100% della retribuzione per operai con contratto a tempo determinato, per un massimo di 5 mesi, previa presentazione del certificato di gravidanza attestante la data presunta del parto, ultimo cedolino paga o provvedimento Inps, Contratto di lavoro. La lavoratrice deve aver lavorato in agricoltura almeno 51 giornate nell’anno precedente e deve essere sotto contratto nel momento in cui scatta la maternità obbligatoria (7° mese compiuto). Il pagamento verrà effettuato al termine dei 5 mesi.