Nuovi minimi retributivi da ottobre del CCNL Energia e Petrolio



Decorrono, dal mese di ottobre, le nuove retribuzioni del CCNL per gli addetti all’industria dell’Energia e del Petrolio.


 


Le Parti convengono che i minimi retributivi mensili vengono incrementati di euro 90,00,  riparametrati per livello. Tale incremento comprende l’adeguamento all’indice IPCA previsto da ISTAT per il periodo di vigenza contrattuale (3,03%), l’apprezzamento degli andamenti di settore presenti nel campo di applicazione del CCNL e dell’evoluzione del sistema di valutazione dell’apporto individuale (C.R.E.A).


ENERGIA E PETROLIO





















































































 

 

1/10/2020

Livello

C.R.E.A.

Minimi

C.R.E.A.

1 5 3.016,85 453,26
4 362,61
3 271,96
2 181,31
1 90,65
2 4 2.732,26 271,97
3 203,98
2 135,98
1 67,99
3 4 2.474,37 243,72
3 182,79
2 121,86
1 60,93
4 4 2.186,61 213,57
3 160,18
2 106,79
1 53,39
5 4 1.917,54 181,33
3 136,00
2 90,66
1 45,23
0 00,00
6 0 1.668,15 00,00


Per il settore ingegneria e costruzioni, limitatamente ai primi 3 anni, l’ammontare del minimo di categoria e del livello di C.R.E.A. per il lavoratori assunti nelle categorie 6, 5, 4, sarà pari all’85,5% dei valori previsti. Data la natura dell’attività e le caratteristiche professionali dei lavoratori ai quali può essere applicata tale previsione, si esclude la possibilità della applicabilità di questa regolamentazione eccezionale al contratto di apprendistato.


SETTORE INDUSTRIA GAS





















































































 

 

 

1/10/2020

Livello

C.R.E.A.

C.R.E.A.

Minimi

1 5 425,76 3.003,05
4 341,61
3 255,46
2 170,31
1 85,15
2 4 255,47 2.719,77
3 191,48
2 127,98
1 63,99
3 4 228,22 2.463,05
3 171,29
2 114,36
1 57,43
4 4 200,57 2.176,61
3 150,18
2 100,29
1 50,39
5 4 170,33 1.908,77
3 128,00
2 85,16
1 42,83
0 00,00
6 0 00,00 1.660,52